il filo rosso della memoria si snoda anche nel web

Stampa

INTEGRAZIONE DEL PROGETTO “IL FILO ROSSO DELLA MEMORIA: I NOSTRI PARTIGIANI”

:: analisi

Quando ci si propone di comunicare - anche e soprattutto con le nuove generazioni – ormai il web è un passaggio obbligato: sebbene il digital divide (il divario tra chi utilizza le nuove tecnologie e la rete e chi non ne fa uso) sia ancora molto forte, cresce fortemente il numero di persone che utilizzano internet per informazione, svago, formazione; tra di esse, soprattutto i giovani.

In particolare l'aspetto di internet che più di ogni altro sta conoscendo una espansione enorme e coinvolgendo una grande quantità di utenti entusiasti (ancora una volta in particolare giovani, ma non solo) è il cosiddetto web 2.0, cioè la parte di internet che permette agli utenti di condividere informazioni di ogni tipo, contenuti anche multimediali, e di intervenire - per condividere e commentare - sui contenuti altrui. Parliamo di realtà molto diverse tra loro, da youtube a facebook a tante altre, ma accomunate da alcuni elementi: condivisione, facilità di utilizzo, interattività, gratuità.

Ma sono proprio le storie delle generazioni passate, come quella partigiana, quelle meno presenti in questi luoghi virtuali, la cui crescita è così recente. Il web nel suo complesso è ricchissimo di tutto ciò che è nuovo, che è ad esso coevo, mentre il passato è meno praticato e narrato o comunque spesso attraverso banche dati e archivi, preziosissimi ma meno immediati e comunicativi, meno vicini ai linguaggi nati con il web e dal web,  che è indispensabile parlare per arrivare alle menti e ai cuori dei giovani.

In particolare questo è vero per il web 2.0, che si basa sull’interattività e la partecipazione degli utenti e sui contenuti che essi scelgono di condividere, quindi è soprattutto legato alle loro esperienze, storie, realtà. Insomma il web è giovane e contemporaneo.

:: finalità

Alla luce di quanto detto, ci è sembrato opportuno rivedere le finalità di base del progetto per integrarle di nuovi obiettivi (o per meglio dire nuove declinazioni degli obiettivi dati):

:: modalità

Vogliamo sottolineare che questa integrazione del progetto non comporta ulteriori costi, grazie anche alla diffusa gratuità degli strumenti citati e all’”immaterialità” dei contenuti (pubblicare una immagine sul web non è come stamparla in tipografia!)